Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata





Itinerario 12

Itinerario 12

Classico itinerario di visita al centro cormonese: da Piazza XXIV Maggio, su cui si affaccia il Palazzo Locatelli, si muove verso i Palazzi Del Mestri, Waiz Del Mestri e verso il Teatro Comunale, quindi si arriva a Piazza della Libertà, con il Santuario di Rosa Mistica e il monumento in onore dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, si prosegue verso la chiesa di San Leopoldo e la Villa Italia.

Legenda
Legenda

Descrizione

L’ itinerario è un classico percorso di visita al centro cormonese. Si parte dalla centrale Piazza XXIV Maggio, sulla quale si affaccia il Palazzo Locatelli. Oggi il notevole portale permette di accedere al vano scala che porta ai piani superiori del corpo principale del palazzo che, in forma di elle, è posto tra la piazza e la Via Matteotti. Vi hanno sede gli uffici comunali.

I corpi retrostanti del palazzo, cui si accede dalla corte adattata a giardino, ospitano il nuovo Museo Civico del Territorio, inaugurato il 18 maggio 2002
Lasciata la piazza, si percorre un tratto della Via Matteotti e si raggiunge il Palazzo Waiz-Del Mestri, già esistente nel 1770. La facciata presenta tre ordini, di cui quello inferiore accoglie un grande portale rettangolare con chiave di volta antropomorfa. Lo sovrasta, nel secondo ordine, un balcone con un coronamento circolare che sconfina nell’ordine superiore.
Tornati alla centrale Piazza XXIV Maggio, ci si avvia quindi lungo la Via Nazario Sauro, che porta al Teatro Comunale, costruito nel 1908 in luogo di un edificio teatrale datato al 1846. Possedeva due ordini di palchi, soppressi quando la struttura fu adattata a sala cinematografica, negli anni Cinquanta del Novecento. Dopo il terremoto del 1976 è stato restaurato.

La Via Nazario Sauro confluisce nella Via Matteotti, che raccorda il cosiddetto ‘centro storico’ con un nuovo settore di Cormòns, cresciuto lungo la Via Friuli. Dopo un breve tratto si raggiunge la Piazza della Libertà. Al centro è stata risistemata nel 1981 la statua dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo, qui collocata nel 1903 e rimossa negli anni successivi alla prima guerra mondiale.

Si affaccia sulla piazza, stretto tra le case e il convento delle Suore della Provvidenza, già delle Consorelle della Carità, il santuario di Rosa Mistica o chiesa di Santa Caterina.

Risale al Barocco anche la chiesa di San Leopoldo, in Piazza Marconi, attorno alla quale è cresciuto un altro nucleo della nuova Cormòns.