Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata





SERVIZIO SOCIO-ASSISTENZIALE COMUNALE - UFFICIO AMMINISTRATIVO

Responsabile del servizio:  assistente sociale Katia BERNARDI

Telefono: 0481 / 637134 - 135
Fax: 0481 / 637112

e-mail: assistente.sociale@com-cormons.regione.fvg.it

QUI chiedi informazioni per:

RESIDENZA PER ANZIANI
SERVIZIO DI TRASPORTO PER ANZIANI
CONTRIBUTI PER AFFITTO IMMOBILI
AGEVOLAZIONI SULLE TARIFFE ENERGETICHE

RESIDENZA PER ANZIANI "LA CJASE"

loghi qualità

A chi si rivolge:

E' una struttura residenziale pubblica con finalità socio – assistenziali, in grado di rispondere, con servizi di qualità, ai bisogni dell’anziano.

E' destinata all'accoglienza di persone autosufficienti e non autosufficienti in situazioni fisiche, sociali e familiari di difficoltà.

Si rivolge principalmente ad anziani con più di 65 anni di età, per i quali sia stata accertata l'impossibilità di permanere nell'ambito familiare e di usufruire di servizi di assistenza domiciliare alternativi al ricovero in strutture residenziali.

Ha una capacità ricettiva di 49 posti letto, di cui 44 per ospiti non autosufficienti e 5 per ospiti autosufficienti.

Dove si trova:

La Casa di Riposo è ubicata a Cormòns, in Viale Venezia Giulia 74, all’interno del “Centro Socio – Sanitario Integrato” realizzato nell’ex ospedale civile di Cormòns.

La struttura si trova al 3° e 4° piano del complesso, che ospita anche i servizi dell’Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 2 Basso Friulana-Isontina.

Quali servizi offre:

La struttura opera con personale socio - sanitario professionalmente qualificato e formato.

L'ospite può usufruire dei servizi infermieristici, fisioterapici, di cura dell’igiene della persona, di aiuto ed assistenza, di ristorazione, di parrucchiere e pedicure, di animazione e di socializzazione.

L'ospite può beneficiare inoltre dei servizi di assistenza medica che vengono forniti direttamente dai medici di medicina generale.

Quali sono i criteri generali per l’accoglienza:

I criteri sono stabiliti dal Regolamento comunale per il funzionamento della Residenza per anziani.

E' prevista la priorità per le persone residenti a Cormòns. Vengono inoltre previste due distinte lista di attesa, per le persone autosufficienti e non autosufficienti.

I tempi medi che intercorrono dalla presentazione della domanda variano in funzione dei tempi necessari per gli accertamenti tecnici e della effettiva disponibilità di posti letto liberi.

Come fare per chiedere di essere accolti nella struttura:

L'accoglienza nella struttura avviene a seguito di libera scelta della persona, se coinvolgibile, o dei suoi familiari.

Per chiedere di essere accolti nella struttura è necessario presentare apposita domanda, corredata dalla documentazione riguardante la situazione della persona.

Alla presentazione della domanda seguono una serie di accertamenti da parte dell'Assistente sociale di riferimento per il comune di residenza, diretti a verificare la condizione della persona, la situazione sociale, familiare e sanitaria ed il grado di urgenza ai fini dell’inserimento nella lista di attesa.

Dove rivolgersi per presentare la domanda di accoglimento:

SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI DELL'UTI COLLIO ALTO ISONZO

Referente: Assistente Sociale dott.ssa Elena Poli

Indirizzo:
Sportello di Cormòns
Palazzo Locatelli
Piazza XXIV Maggio, 22

ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO:
Lunedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30
Mercoledì mattina dalle 09.00 alle 11.00

Telefono: durante gli altri giorni si riceve per appuntamento previo contatto telefonico al n. tel. 0481 / 637136

 

QUI chiedi informazioni per:

ACCOGLIMENTO NELLA RESIDENZA PER ANZIANI
SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE
CONTRIBUTI ECONOMICI

Quanto costa:

Le rette giornaliere sono stabilite annualmente dalla Giunta comunale.

Sono differenziate fra ospiti autosufficienti e ospiti non autosufficienti.

Per le persone di cui sia stata accertata la condizione di non autosufficienza, sono previsti contributi pubblici da parte della Regione Friuli Venezia Giulia per l’abbattimento delle rette di ospitalità.

Al momento dell’ingresso sono richieste alla persona, ai suoi familiari civilmente obbligati o al Comune di residenza per gli ospiti provenienti da altri Comuni idonee garanzie per il pagamento delle rette e delle spese di assistenza.