Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata





POLIZIA LOCALE

Indirizzo: "Palazzo Locatelli" / Piazza XXIV Maggio, n. 22 / I-34071 CORMONS (GO)

Telefono diretto: 0481 637117 - 118 – 119 - 120

Fax diretto:          0481 637162

Teleselezione internazionale (dall'estero per l'Italia): 0039 seguito dal prefisso e dal numero telefonico o di fax dell'Ufficio

Posta elettronica diretta: polizia.municipale@com-cormons.regione.fvg.it

Posta elettronica certificata del Comune di Cormons: comune.cormons@certgov.fvg.it

Orario di apertura dello sportello al pubblico - nei soli giorni feriali (l'Ufficio rimane chiuso al pubblico anche nel giorno della ricorrenza del Santo Patrono Locale - il 23 Aprile di ogni anno).

                                      

Lunedì

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Martedì

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Mercoledì

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Giovedì

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Venerdì

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Sabato

10.30 – 11.30

15.00 - 16.00

Per cause di forza maggiore (contingenti esigenze di servizio o indisponibilità di personale), gli orari e/o i giorni previsti per l'apertura dell'Ufficio al pubblico potrebbero essere variati o annullati. Chi avesse assoluta necessità o urgenza di presentarsi direttamente allo sportello può contattare preliminarmente l'Ufficio per avere comunicazione di eventuali variazioni e, se del caso, per concordare un accesso in orario/in giorno diverso.

Negli orari diversi da quelli previsti per l’apertura dello sportello al pubblico, potrebbe non essere garantita la presenza del personale all’interno dell’Ufficio e la risposta a chiamate telefoniche in entrata, in quanto gli operatori sono impegnati nell’espletamento di attività istituzionali anche all’esterno. Per situazioni di emergenza o di pericolo contattare i numeri telefonici più avanti indicati; per contattare l’Ufficio di Polizia Locale riprovare durante l’orario di apertura al pubblico ovvero con comunicazione via posta elettronica o via fax, alla quale sarà dato riscontro il prima possibile.

Ci scusiamo anticipatamente per eventuali disagi agli utenti, causati da forza maggiore.

Situazioni di emergenza o di pericolo

Per situazioni di emergenza o di pericolo, e, in ogni caso, qualora per queste fosse impossibile contattare direttamente l'Ufficio di Polizia Locale, l'utente può rivolgersi al N.U.E. (Numero Unico Europeo di Emergenza) "112".

Il numero telefonico unico di emergenza è una numerazione telefonica speciale pensata per permettere a chi si trova in situazioni di emergenza o di pericolo di contattare facilmente chi può essere d'aiuto. Il numero unico di emergenza è gratuito, pertanto raggiungibile anche da cellulari privi di credito (e in alcuni casi anche privi della scheda SIM), ed è in grado di ricevere e gestire le chiamate di emergenza e le richieste di soccorso 24 ore su 24. Per comporre il numero unico di emergenza non è necessario anteporre alcun prefisso: la chiamata verrà automaticamente inoltrata alla centrale operativa competente.

Cani abbandonati, vaganti, aggressivi, feriti o deceduti sulla pubblica via e gatti deceduti sulla pubblica via.

E' possibile rivolgersi al centralino telefonico dell'Ospedale Civile "Fatebenefratelli" di Gorizia al numero 0481 5921 (attivo ogni giorno e per tutto l'arco delle ventiquattro ore) e chiedere l’intervento dell’addetto dell'Unità Operativa Veterinaria Pubblica reperibile, per la cattura o il recupero dell'animale o della sua carogna.

Modalità di pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle spese procedimentali accertate dalla Polizia Locale per violazioni al Codice della Strada:

1) mediante versamento in contanti, direttamente presso lo sportello dell'Ufficio, nei giorni e orari previsti per l'apertura al pubblico. L'utente dovrà presentarsi allo sportello esibendo il verbale, con contante esatto (non è disponibile servizio di cassa per corrispondere il resto), con valuta in euro.

2) mediante versamento sul conto corrente postale n. 11484490 intestato a "Comune Cormons - Comando Vigili Urbani - Servizio Tesoreria", indicando come causale il numero e la data del verbale

3) mediante versamento, in contanti o con bonifico, presso la Tesoreria comunale (nominativo del TESORIERE, IBAN e SWIFT CODE reperibili sul sito istituzionale del Comune "www.comune.cormons.go.it", al menu "Servizi" e, a seguire, cliccando su Tesoriere Comunale - IBAN), indicando come causale il numero e la data del verbale

Ai sensi e per gli effetti del Regolamento (CE) N. 974/98 del Consiglio del 3 maggio 1998 relativo all’introduzione dell’euro, articolo 11, “Ad eccezione dell’autorità emittente e delle persone specificatamente designate dalla normativa dello Stato membro emittente, nessuno è obbligato ad accettare più di cinquanta monete metalliche in un singolo pagamento”.

Avvertenza:

- nessuno può accedere all'interno dell'Ufficio di Polizia Locale, se non con autorizzazione del personale addetto e, se dallo stesso in tal senso richiesto, previa esibizione di un documento di identificazione o di riconoscimento, munito di fotografia e in corso di validità. In ogni caso è vietato l'accesso di persone con animali al seguito, con armi od oggetti/strumenti atti ad offendere, con indosso abbigliamento o accessori di questo (caschi e altro) non idonei a consentire la sicura identificazione

- per consentire l'accesso all'interno dell'Ufficio il personale addetto, qualora lo ritenga per garantire la sicurezza degli operatori stessi, dei locali e delle attrezzature, può in ogni caso impartire istruzioni o prescrizioni alle quali gli utenti debbono attenersi

- chiunque si presenti allo sportello dell'Ufficio di Polizia Locale, se richiesto dal personale addetto dovrà declinare le proprie generalità, essendovi obbligato per legge

In proposito si trascrive il testo dell'articolo 651 del Codice penale:

Chiunque, richiesto da un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni, rifiuta di dare indicazioni sulla propria identità personale, sul proprio stato, o su altre qualità personali, è punito con l'arresto fino a un mese o con l'ammenda fino a duecentosei euro.

Polizia locale