Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata



Il tuo percorso: Home page > Territorio > Le località > Brazzano in breve


Brazzano in breve

paesaggio di Brazzano

...Sull'attuale colle di San Giorgio esisteva dunque a quel tempo un castello, che certamente durante il periodo longobardo era inserito nell'organizzazione militare.

Nel 1093 il Patriarca Vodalrico cedeva la Pieve di Brazzano con le cappelle e le chiese filiali e inoltre le decime, quartesi e altri diritti a quella spettanti compresa la chiesa di San Giovanni, al monastero di Rosazzo segnando così anche l'inizio di una divisione da Cormòns che ritroveremo sancita ancora in un trattato tra Venezia e l'Austria nel settecento.
Il castello di Brazzano fu abitato nel XII e XIII secolo dai signori Jonama, una famiglia estintasi nel 1292, e venne fatto distruggere da Mainardo, conte di Gorizia per mai più risorgere.

A distanza di molti decenni dalla sua violenta demolizione nel 1313, infatti, i Cividalesi ribadivano la loro inibizione alla riedificazione del castello chiesta dal sig. Francesco del fù Nicolò. L'attuale chiesetta di San Giorgio, con il suo pregevole altre ligneo del Ridolfi, deriva quindi con ogni probabilità dall'antica cappella del castello. Costruita la parrocchiale di San Lorenzo anche il cimitero si trasferì attorno a quest'ultima...

('Cormòns immagini e cronache del vecchio confine' testo di Hans Kitzmüller)