Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Search & Find

Quick search

advanced search





AUTENTICAZIONE DI COPIA

L'autenticazione di copia di atti e documenti, disciplinata dall'art. 18 DPR 445/2000, consiste nell'attestazione di conformità di essa al suo originale, eseguita da un pubblico ufficiale legittimato (pubblico ufficiale che ha emesso l'originale, pubblico ufficiale presso il quale è depositato l'originale, pubblico ufficiale competente a ricevere la documentazione, notaio, cancelliere, segretario comunale, funzionario incaricato dal Sindaco), previa esibizione dell'originale.
La copia può essere ottenuta solo da documenti originali e non possono essere effettuate copie autentiche da documenti che non siano tali.
L'autenticazione di conformità dell'originale è scritta alla fine della copia, a cura del pubblico ufficiale legittimato, riportando i dati dell'esibitore e le modalità della sua identificazione.
Nel caso di autentica parziale occorre riportare nell'attestazione ogni elemento utile ad individuare l'originale senza alcun dubbio.
L'autenticazione di atti redatti in lingua straniera è possibile, in quanto non va al di là dell'attestazione di conformità della copia al suo originale.
In alternativa all'autenticazione di copia è possibile:

Autenticazione di sottoscrizioni

Consiste nell'attestazione, effettuata dal funzionario abilitato, che la sottoscrizione in calce ad un atto o documento è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che lo sottoscrive.
La competenza ad utenticare non è generalizzata ad ogni forma o tipologia di atto, ma è limitata a quelli espressamente indicati dal testo unico e, nello specifico, alle istanze e alle dichiarazioni sostitutive di atto notorio.
Il DPR 445/2000 ha ridotto l'obbligo di autentica della firma prevedendo:

  •  la possibilità di firmare davanti al funzionario dell'ente incaricato a ricevere la pratica;
  •  inviare l'istanza o la dichiarazione allegandovi la copia fotostatica, non autenticata, di un documento in corso di validità.


L'autenticazione è stata esclusa per le firme apposte sulle dichiarazioni sostitutive di certificazioni, per la sottoscrizione delle domande per partecipare a concorsi, o selezioni per l'assunzione a qualsiasi titolo nella P.A., per il conseguimento di abilitazioni, diplomi o titoli culturali.
Qualora gli atti o documenti sui quali si chiede l'autenticazione della sottoscrizione siano redatti in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero dalla competente autorità diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale.

Vendita automezzi

L'art. 7 del D.L. 223/2006 ha previsto la possibilità di autenticare la sottoscrizione degli atti di vendita dei beni mobili registrati (automobili, motoveicoli ecc.) e degli atti di costituzione di garanzia degli stessi.
Il pubblico dipendente accerta l'identità della persona che sottoscrive l'atto e  attesta che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza, sul relativo certificato di proprietà completo del prezzo di vendita e delle generalità del compratore.
L'autentica della sottoscrizione sconta l'imposta di bollo di € 16,00 e dei diritti di segreteria di € 0,52.