Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata





Zanzara tigre

AZIONI DEL COMUNE

Sul territorio comunale ogni anno nel periodo che va da aprile ad ottobre, ogni 15/20 giorni, vengono effettuati interventi diretti sulle aree pubbliche, nelle aree cimiteriali e nel Parco del Foro Boario.

Nello specifico vengono interessate dall’intervento 1600 caditoie stradali poste lungo i 40 km di rete stradale nelle quali vengono distribuite pastiglie disinfestanti. Diverso invece è il trattamento nelle aree cimiteriali e nel Parco del Foro Boario; in questo caso il prodotto utilizzato è in forma liquida (prodotto a base di piretro tipo “Keniatox”) e viene nebulizzato con apposita attrezzatura.

 SI riporta un estratto delle LINEE GUIDA PER GLI INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE CONTRO LA ZANZARA TIGRE IN FRIULI VENEZIA GIULIA elaborato dall’ Università di Udine – Dipartimento di biologia e protezione delle piante.

Chi è la "zanzara tigre" (Aedes albopictus)

La zanzara tigre è un insetto di origine asiatica segnalato in Italia dal 1990.
La prima segnalazione in Friuli Venezia Giulia risale al 1995 per il territorio di Monfalcone; da allora l'infestazione si è rapidamente estesa fino a interessare larga parte del territorio regionale.

Come si può combattere

La zanzara tigre è un insetto urbano che vive a stretto contatto con l'uomo. La maggior parte dei suoi focolai di sviluppo (piccoli contenitori d'acqua come bidoni, sottovasi, tombini, ecc.) sono creati dall'uomo stesso; ne bastano pochi per infestare un intero quartiere. Nella lotta contro Aedes albopictus è perciò essenziale l'intervento dei cittadini al fine di prevenire la formazione dei focolai larvali o di prevederne il trattamento insetticida.

Per il trattamento delle aree private i cittadini sono invitati, nel loro stesso interesse, oltre a svolgere la necessaria prevenzione, a dotarsi degli adatti insetticidi acquistabili, e disponibili anche in piccole confezioni, presso le farmacie, le "agrarie" e i negozi specializzati.

Gli insetticidi possono essere formulati sotto forma di compresse o sotto forma liquida. Quelli in compresse sono più comodi da distribuire, in quanto possono essere somministrati direttamente a mano (è raccomandato indossare i guanti) alla dose di una compressa per tombino. Il formulato liquido prima della distribuzione deve essere diluito in acqua nella dose corretta. Prima di eseguire i trattamenti è consigliabile una pulizia interna dei tombini in modo da rimuovere il più possibile fango, foglie, ecc. L'intervallo ottimale fra due trattamenti dipende dal tipo di insetticida utilizzato e dalla dose di impiego. Il periodo dei trattamenti è compreso tra aprile e ottobre.

E' importante che le misure di prevenzione e di trattamento vadano intraprese in tutto il vicinato.

 DI SEGUITO VENGONO RIPORTATE 5 SEMPLICI REGOLE CHE POSSONO PREVENIRE  LO SVILUPPO DI QUESTI INSETTI……

Tabella: misure di prevenzione edi trattamento

1 Svuota almeno ogni cinque giorni sottovasi, ciotole per l’acqua degli animali, secchi, annaffiatoi, barattoli, ecc…
2 Elimina pneumatici usati e contenitori inutili, come barattoli, lattine, ecc… affinché non accumulino acqua evitando la formazione di ristagni.
3 Possibilmente svuota completamente ogni 5 giorni oppure copri con zanzariere o con teli vasche, bidoni, serbatoi per l’irrigazione di giardini ed orti.
4 Tratta con insetticidi specifici, acquistabili presso le farmacie e le agrarie, i tombini nei cortili ogni 7-14 giorni, secondo le istruzioni sulla confezione.
5 Metti pesci rossi o altri pesci che si nutrono di larve di zanzare nelle vasche ornamentali

ULTERIORI INFORMAZIONI

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni  sulla lotta alla zanzara tigre : www.regione.fvg.it; http:/web.uniud.it/zanzaratigre