Palazzo Locatelli - Piazza XXIV Maggio, 22 - Tel 0481.637111, Fax 0481.637112


Ricerca

Ricerca rapida

ricerca avanzata





Mostra mercato

Descrizione

Per “manifestazioni fieristiche” si intendono le attività commerciali svolte in via ordinaria in regime di diritto privato e in ambito concorrenziale per la presentazione, la promozione o la commercializzazione di beni e servizi in un determinato luogo, per un periodo di tempo limitato, il cui accesso può essere consentito alla generalità del pubblico oppure circoscritto a specifici gruppi o categorie di operatori professionali del settore o dei settori economici interessati. Le manifestazioni fieristiche si riferiscono unicamente all’attività di vendita, mentre ne rimane esclusa la somministrazione di alimenti e bevande. Le manifestazioni fieristiche si svolgono secondo le seguenti tipologie:
Le mostre-mercato sono limitate ad uno o più settori merceologici omogenei o connessi fra di loro, aperte alla generalità del pubblico, dirette alla promozione e anche alla vendita immediata o differita dei beni e dei servizi esposti.
Le manifestazioni fieristiche sono qualificate di rilevanza internazionale, nazionale, regionale e locale in relazione al loro grado di rappresentatività del settore o dei settori economici cui la manifestazione è rivolta, al programma e agli scopi dell’iniziativa, al numero e alla provenienza degli espositori e dei visitatori.
La competenza dei SUAP è limitata alle manifestazioni fieristiche di rilevanza locale.
Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale disciplinate dalla L.R. 7/2003 ospitano anche operatori non professionali, c.d. artisti/hobbisti, non devono pertanto essere confuse con le Fiere disciplinate dalla L.R. 29/05, riservate ad operatori professionali dell’area pubblica, ne’ con le attività svolte nei quartieri fieristici (c.d. Enti_Fiera) cui accedono operatori professionali all’ingrosso o al dettaglio e che normalmente rivestono rilevanza internazionale, nazionale o  regionale.

Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale sono disciplinate dai Comuni con apposito Regolamento; l'effettuazione di manifestazioni fieristiche può essere sottoposta a condizioni particolari ai fini della salvaguardia delle zone aventi valore archeologico, storico, artistico e ambientale, motivi di ordine pubblico, viabilità, di carattere igienico-sanitario o per altri motivi di pubblico interesse, o dall’osservanza del Codice della Strada. Il Regolamento disciplina durata, orario di svolgimento e periodo di realizzazione, prevede i requisiti minimi di idoneità delle sedi espositive, può limitare le categorie merceologiche ammesse, indica i criteri per il rilascio dell’autorizzazione ad occupare la sede espositiva eventualmente ubicata su suolo pubblico, e via dicendo.

La qualificazione della manifestazione fieristica a rilevanza locale (come fiera generale, o fiera specializzata o mostra-mercato) è sostituita dall’autoclassificazione resa dall’organizzatore della manifestazione; l'autoclassificazione è resa, tenuto conto dei requisiti minimi qualitativi previsti dal Regolamento del Comune in cui si svolge la manifestazione, in allegato alla SCIA.

 

Modulistica

https://suap.regione.fvg.it/portale/cms/it/approfondimenti/modulistica.html

Fiera specializzata

Descrizione

Per “manifestazioni fieristiche” si intendono le attività commerciali svolte in via ordinaria in regime di diritto privato e in ambito concorrenziale per la presentazione, la promozione o la commercializzazione di beni e servizi in un determinato luogo, per un periodo di tempo limitato, il cui accesso può essere consentito alla generalità del pubblico oppure circoscritto a specifici gruppi o categorie di operatori professionali del settore o dei settori economici interessati.

Le manifestazioni fieristiche si riferiscono unicamente all’attività di vendita, mentre ne rimane esclusa la somministrazione di alimenti e bevande; la somministrazione può essere abbinata alla manifestazione fieristica solo organizzando collateralmente una manifestazione temporanea.

Le manifestazioni fieristiche sono qualificate di rilevanza internazionale, nazionale, regionale e locale in relazione al loro grado di rappresentatività del settore o dei settori economici cui la manifestazione è rivolta, al programma e agli scopi dell’iniziativa, al numero e alla provenienza degli espositori e dei visitatori.

La competenza dei SUAP è limitata alle manifestazioni fieristiche di rilevanza locale.

Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale disciplinate dalla L.R. 7/2003 ospitano anche operatori non professionali, c.d. artisti/hobbisti, non devono pertanto essere confuse con le Fiere disciplinate dalla L.R. 29/05, riservate ad operatori professionali dell’area pubblica, ne’ con le attività svolte nei quartieri fieristici (c.d. Enti_Fiera) cui accedono operatori professionali all’ingrosso o al dettaglio e che normalmente rivestono rilevanza internazionale, nazionale o  regionale.

Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale sono disciplinate dai Comuni con apposito Regolamento; l'effettuazione di manifestazioni fieristiche può essere sottoposta a condizioni particolari ai fini della salvaguardia delle zone aventi valore archeologico, storico, artistico e ambientale, motivi di ordine pubblico, viabilità, di carattere igienico-sanitario o per altri motivi di pubblico interesse, o dall’osservanza del Codice della Strada. Il Regolamento disciplina durata, orario di svolgimento e periodo di realizzazione, prevede i requisiti minimi di idoneità delle sedi espositive, può limitare le categorie merceologiche ammesse, indica i criteri per il rilascio dell’autorizzazione ad occupare la sede espositiva eventualmente ubicata su suolo pubblico, e via dicendo.

Le fiere specializzate sono limitate a uno o più settori merceologici omogenei o connessi fra di loro, riservate agli operatori professionali, dirette alla presentazione e promozione dei beni e dei servizi esposti, con contrattazione su campione e possibile accesso del pubblico in qualità di visitatore.

La qualificazione della manifestazione fieristica a rilevanza locale come fiera specializzata è sostituita dall’autoclassificazione resa dall’organizzatore della manifestazione; l'autoclassificazione è resa, tenuto conto dei requisiti minimi qualitativi previsti dal Regolamento del Comune in cui si svolge la manifestazione, in allegato alla SCIA.

 

Modulistica

https://suap.regione.fvg.it/portale/cms/it/approfondimenti/modulistica.html

Fiera generale

Descrizione

Per “manifestazioni fieristiche” si intendono le attività commerciali svolte in via ordinaria in regime di diritto privato e in ambito concorrenziale per la presentazione, la promozione o la commercializzazione di beni e servizi in un determinato luogo, per un periodo di tempo limitato, il cui accesso può essere consentito alla generalità del pubblico oppure circoscritto a specifici gruppi o categorie di operatori professionali del settore o dei settori economici interessati.

Le manifestazioni fieristiche si riferiscono unicamente all’attività di vendita, mentre ne rimane esclusa la somministrazione di alimenti e bevande; la somministrazione può essere abbinata alla manifestazione fieristica solo organizzando collateralmente una manifestazione temporanea.

Le manifestazioni fieristiche sono qualificate di rilevanza internazionale, nazionale, regionale e locale in relazione al loro grado di rappresentatività del settore o dei settori economici cui la manifestazione è rivolta, al programma e agli scopi dell’iniziativa, al numero e alla provenienza degli espositori e dei visitatori.

La competenza dei SUAP è limitata alle manifestazioni fieristiche di rilevanza locale.

Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale disciplinate dalla L.R. 7/2003 ospitano anche operatori non professionali, c.d. artisti/hobbisti, non devono pertanto essere confuse con le Fiere disciplinate dalla L.R. 29/05, riservate ad operatori professionali dell’area pubblica, ne’ con le attività svolte nei quartieri fieristici (c.d. Enti_Fiera) cui accedono operatori professionali all’ingrosso o al dettaglio e che normalmente rivestono rilevanza internazionale, nazionale o  regionale.
Le manifestazioni fieristiche di rilevanza locale sono disciplinate dai Comuni con apposito Regolamento; l'effettuazione di manifestazioni fieristiche può essere sottoposta a condizioni particolari ai fini della salvaguardia delle zone aventi valore archeologico, storico, artistico e ambientale, motivi di ordine pubblico, viabilità, di carattere igienico-sanitario o per altri motivi di pubblico interesse, o dall’osservanza del Codice della Strada. Il Regolamento disciplina durata, orario di svolgimento e periodo di realizzazione, prevede i requisiti minimi di idoneità delle sedi espositive, può limitare le categorie merceologiche ammesse, indica i criteri per il rilascio dell’autorizzazione ad occupare la sede espositiva eventualmente ubicata su suolo pubblico, e via dicendo.

Le fiere generali sono rappresentative di più settori merceologici, aperte alla generalità del pubblico, nelle quali può essere prevista la vendita con consegna immediata o differita dei beni e dei servizi esposti.

La qualificazione della manifestazione fieristica a rilevanza locale come fiera generale è sostituita dall’autoclassificazione resa dall’organizzatore della manifestazione; l'autoclassificazione è resa, tenuto conto dei requisiti minimi qualitativi previsti dal Regolamento del Comune in cui si svolge la manifestazione, in allegato alla SCIA.

 

Modulistica

https://suap.regione.fvg.it/portale/cms/it/approfondimenti/modulistica.html